lunedì 2 marzo 2015

'I Like'

A cosa servono? Sono davvero cosi importanti? Rendono davvero famose le persone?.
Ormai le persone non pensano al carattere, o alla bellezza ma solo ai LIKE.
Se sei una persona asociale, e inizi a parlare con qualche ragazzo/a che è 'famosa' ( a suo modo) ti riderà in faccia. Questo solo perché tu non hai abbastanza 'LIKE'.
Mi ricordo una volta un mio amico mi dice ' Vuoi mettere la foto sul tuo profilo?' Io la stavo mettendo all'improvviso mi chiede 'MA TU RICEVI ABBASTANZA MI PIACE?' Nella mia mente penso 'Ma davvero fai?' io dico 'No.' lui dice 'Ah ok  allora la metto sul mio, che la ricevo molti mi piace'. A quel punto non sapevo che fare.
Ma veramente siamo caduti cosi in basso?
Per sentirci felice dobbiamo chiedere i mi piace?
A volte vedo persone che fanno 'l'elemosina' di mi piace e dicono cose del 'Per favore metti mi piace alla mia foto del profilo? è IMPORTANTISSIMO'
Per favore. Riprendetevi. La vera felicità non è questa. La vera felicità è sapere che hai qualcuno al tuo fianco che ti vuole bene, che nei momenti del bisogno ti aiuta.
E poi si chiedono perché la viviamo in una brutta società.

giovedì 12 febbraio 2015

Gli amici.

Sono un tipo che ogni volta che vede qualcuno che litiga si intromette per separare. Anche se dopo tutti mi dicono che non dovevo, perché volevano vedere sangue, rissa e molto altro.
Vado in classe con degli amici conosciuti alle medie, e a loro ci tengo un molto. Sono come dei fratelli.
Ieri un mio amico, ha litigato con un ragazzo della mia classe. Il mio amico aveva ragione, forse ha esagerato, ha detto qualche parola troppo dura, ma lui ha ragione.
Io appena avevo visto la scena mi sono messo vicino al mio amico perché avevo capito che succedeva qualcosa, appena l'altro ragazzo si è alzato mi sono lanciato su di lui per non farlo avvicinare al mio amico. Se voleva picchiarlo doveva picchiare anche me.
Il ragazzo mi aveva minacciato anche dicendo ' se non ti togli ti picchio' e io 'fallo pure'.
Se si tratta dei miei amici non mi interessa dei danni.
Dicono che chi trova una amico trova un tesoro, ma io trovando loro ho trovato dei fratelli.
Sono fiero di avere pochi amici, ma almeno sono sicuro che sono i migliori amici.♥

venerdì 6 febbraio 2015

La partita più bella della mia 'carriera'.

Come vi ho già accennato, io gioco a pallavolo. Svolgiamo tre campionati 'under 17, under 19 e Csi'.
Il primo girone dell'under 17 è andato bene, siamo passati come seconda.
L'under 19 sta andando male, siamo ultimi con un solo punto.. ma noi lo facciamo solo per fare esperienza.
Invece il Csi è un campionato aperto, cioè possono giocare tutti, di qualsiasi età. E sta andando benino, due partite due punti.
Ieri abbiamo giocato la seconda partita del Csi. Una delle partite più belle da quando gioco a pallavolo.
La partita è iniziata alle 21:00, il primo set è andato benissimo per noi, credo che loro non credevano che noi avremo giocato con cattiveria. Il secondo set lo perdiamo. Ci eravamo rilassati troppo. Il terzo set ci riprendiamo e con una stupenda rimonta da 24-22 a 24-26 riusciamo a portarci ancora una volta avanti. Anche se ci sono stati dei batti becchi sotto rete, tra me e un altro ragazzo avversario.
Il quarto set, eravamo di nuovo sullo stesso punteggio: 24-22 ma questa volta la rimonta non riesce, e finisce 25-23.
Prima dell'inizio del quinto set c'erano cinque minuti di intervallo, e io ho colto l'occasione per andare a chiarire con il giocatore avversario. Ci siamo dati la mano e ci siamo scusati.
Il quinto set inizia, siamo tutti con i nervi tesi. Anche se abbiamo una palestra non grandissima, sembra che stavamo giocando in un vero e proprio palazzetto. Purtroppo, il quinto set finisce 15-13 a sfavore nostro.
Una partita infinita durata circa 2 ore e 45 minuti.
Anche se avevamo perso, gli avversarsi ci hanno fatto i complimenti, e questo è una soddisfazione. Ricevere complimenti dagli avversarsi è sempre una grande cosa.
Siamo stati sfortunati, ma ci rifaremo nella prossima partita.

mercoledì 4 febbraio 2015

La scelta.

Mi trovo in un periodo, in cui devo fare una scelta. Forse non la più importante della mia vita. Ma pur sempre importante, forse quella che cambierà il mio futuro.
Frequento l'istituto alberghiero, e dovrò scegliere che 'mestiere' fare.
Sono al secondo anno, e quindi ho avuto un anno per conoscere i 'mestieri'.
Il primo è RICEVIMENTO, beh questo è scartato.Visto che sono un tipo che non ama stare al contatto con la gente, di sicuro questo non lo sceglierò, visto che dovrei parlare ogni giorno con persone nuove.
Il secondo è SALA/BAR, oh questo mi piace, sono bravo a fare il cameriere, a servire ai tavoli. E mi piace anche Bar,ma purtroppo c'è il problema che odio stare al contatto con le persone..
Il terzo è CUCINA, cucina mi piace un sacco, adoro cucinare, e mi piace anche perché non sto con la gente, se scelgo Cucina, mi perderò le migliori feste, e starò sempre dietro le quinte..
Ho altri 11 giorni per decide..

Il ritorno del mio gattino.

Il pensiero che il mio gattino poteva stare al freddo senza mangiare mi faceva stare male. Ieri mattina è scomparso, e io sono stato tutto il tempo a cercarlo, sono andato a giocare con il pensiero.. Sono tornato dalla palestra alle 10:30 circa, e ho finito di mangiare alle 10:45 circa. Mi ero messo il pigiama ed ero andato a dormire. Non riuscivo a prendere sonno, perché pensavo troppo..
All'improvviso tutto cambia. Mentre stavo sotto le coperte, mia madre bussa alla porta. Entra con il gattino in braccio. E io subito mi alzo dal letto per prenderlo in braccio.
Subito svegliamo a mia sorella e mio padre. Per condividere la nostra felicità con loro. Mi ha raccontato che lei stava sul divano e all'improvviso sente miagolare, cerca per tutta la casa ma non trova nulla. Allora apre la porta di casa e lo trova fuori la porta.
Questa mattina mentre mi preparavo per andare a scuola, si siede vicino a me, e io visto che ero felice, lo inizio ad accarezzare.
Sono felicissimo, solo grazie a lui.♥

martedì 3 febbraio 2015

Vorrei essere un gatto.

A volte vorresti essere come un gatto. Ricevi sempre coccole, sei sempre amato, più ingrassi e più sei bello, insomma una vita perfetta. Io ho un gatto, anzi avevo un gatto. Poco fa è scappato. Siamo stati un ora a cercarlo, anche sotto la pioggia. Si chiamava Det, il contrario di Ted. Si chiamava cosi perché in questa estate ho accudito anche il gatto di mio zio che si chiamava Ted. Mio zio mi chiese se volevo avere un gatto nero e nella mia mente:
'Non ho mai avuto un gatto, proviamoci'.
 E la settimana dopo mio zio mi portò il gatto. Aveva un mese circa. Non sapevamo come chiamarlo e io allora proposi questa cosa 'usare il contrario di Ted'. Era un golosone, amava mangiare schifezze, come brioche, cornetti, cioccolata, ma la cosa che non mangiava era la pasta. Con la pasta non andava molto d'accordo. La sera si addormentava vicino a me o vicino a mia sorella.
Avevamo stretto un buonissimo rapporto, era troppo dolce quando veniva vicino a me e miagolava e io sapevo che voleva mangiare.
E quando dorme, oh dio quando dorme è troppo bello!
Mi ero davvero affezionato a lui.

lunedì 2 febbraio 2015

Ritorno di una cara zia.

Questa è una fredda mattina, come al solito sto al computer guardando 'Diario di una nerd Superstar'. Esco dalla stanza per andare a bere, e vedo mia madre che parla a telefono. Chiedo con chi sta parlando, e mi risponde 'Zia Maria' nella mia mente ' Zia Maria? Credo che ho un paio di zie che si chiamano Maria. Chi sarà?', quindi chiedo 'Chi zia Maria?' e lei 'Quella di San Valentino' (Prima abitavo in un altro paese, stavo in affitto in una casa. Sono stato la per 5-6 anni, e avevamo un buon rapporto con la proprietaria, che abitava vicino a noi. Ormai per me era come una zia, ogni tanto mangiavo da lei, stavo da lei con i suoi figli, che all'epoca avevano 15-16 anni. Mentre ora abito dai miei nonni.) Oh wow, erano circa 3 anni che non la vedevo quindi mi faceva piacere rivederla. Vado a salutarla la accolgo con un abbraccio, e iniziamo a parlare di come stavo, che scuola frequentavo.
Resta un po da me, poi se ne va dicendo che è stata contenta vedermi, e io ricambio con un abbraccio e ci salutiamo.